Barzellettiamo

Una barzelletta al giorno toglie il medico di torno

*/?>

Rissa

Un bambino si reca allo stadio col padre. Nel bel mezzo della partita, sulla gradinata si crea un parapiglia. “Papà,” domanda il bambino, impressionato “perché picchiano quell’uomo?” “Perché ha tirato un sasso all’arbitro.” “Ma non l’ha neanche colpito…” “Appunto!”.

Dopo la brutta scena che si è svolta proprio sul campo….

….durante la finale del mondiale, la FIFA convoca Materazzi ed il “giudice” gli dice:
– Materazzi, ho due notizie per Lei, una brutta e una bella. Da quale comincio?
– Da quella brutta.
– Beh… dopodomani all’alba sarà fucilato per ciò che ha detto a Zidane.
– E la notizia bella quale sarebbe???
– A sparare sarà Trezeguet!

Scenario: la tribuna d’onore dello stadio Olimpico

La partita e’ il ritorno della finale di coppa Italia Lazio – Milan (l’ andata e’ finita 0-0). Seguono la partita anche il sindaco di Roma Veltroni ed il Papa.
Segna Crespo alla fine del primo tempo e il sindaco (noto tifoso laziale) si alza in piedi e grida al goal, mentre il Papa rimane seduto e comincia a sudare.
90′ Albertini con un tiro da fuori area prende la traversa, ma il pallone ricade sui piedi di Paolo Maldini che mette la palla in rete.
Il Papa si alza in piedi, grida al goal e da sotto la tunica tira fuori una bandiera del Milan. Il sindaco lo guarda sbigottito e gli domanda: “Ma non pensavo che fosse un tifoso del Milan !!”.
E il Papa gli risponde: “Ma che tifoso del Milan, sono venuto allo stadio perche’ mi hanno detto che la Lazio vince ad ogni morte di Papa !!!”